ActivityEconomia Italia

È il momento migliore per investire nel CBD? Ecco i motivi per il quale l’idea di investire nel CBD potrebbe essere presa seriamente in considerazione in questo momento

La rapida crescita dell’industria del CBD ha catturato l’attenzione di tutto il mondo.

L’interesse per gli importanti benefici, gli studi clinici e i recenti cambiamenti nelle leggi sulla cannabis hanno contribuito ad un aumento senza precedenti delle vendite dei prodotti CBD.

Tuttavia, molti siti web che si occupano della vendita di prodotti a base di CBD non stanno crescendo solo nel mercato dei consumatori, alcuni di essi anche nel mercato azionario.

I principali esperti finanziari sono fiduciosi che il settore continuerà a crescere nei prossimi anni a venire, rendendo l’investimento nel CBD un’attività entusiasmante e probabilmente altamente redditizia.

Cos’è il CBD?

Il CBD è un composto noto come cannabidiolo, derivato dalla pianta di canapa. La canapa legale è naturalmente ricca di CBD, ma molto povera di THC (il cannabinoide psicoattivo). Nella canapa legale si trova solo lo 0,2% di THC, che non è sufficiente per produrre effetti psicoattivi.

Gli studi hanno dimostrato che il CBD è efficace nel trattamento di disturbi comuni come ansia, dolore cronico, problemi digestivi, problemi immunitari, problemi della pelle e altro ancora.

Dove si possono acquistare i prodotti CBD?

Oggi in Italia sono veramente numerose le aziende che si occupano della vendita di prodotti a base di CBD.

Ogni brand si differenzia per le proprie caratteristiche, ma vogliamo citarne uno in particolare, che a seguito di una analisi del mercato (prendendo come riferimento le valutazione degli utenti) sulla vendita dei prodotti CBD è emerso per la sua dedizione e impegno nel tracciare l’intero ciclo di vita del prodotto: parliamo del brand CBDMania.

L’impegno principale di questa azienda nota nel settore italiano della cannabis light è quello di offrire prodotti CBD naturali e monitorare l’intero ciclo di vita che va dalla produzione fino alla consegna del prodotto. Negli ultimi anni ha registrato una forte crescita e ha ampliato il suo catalogo.

L’utilizzo di sola canapa biologica proveniente da coltivatori italiani, consente la produzione di prodotti 100% naturali. Per di più, la scelta di rendere disponibili i test di laboratorio di terze parti, garantisce al consumatore la massima trasparenza sui contenuti di CBD e THC in ogni prodotto.

“Se l’industria del CBD è in forte aumento e i prodotti disponibili sono sempre più numerosi, quali sono i motivi per il quale molte persone hanno interesse nell’investire in questo settore”?

I motivi per iniziare a investire nel CBD

L’espansione dei prodotti a base di cannabis nel mondo è stata fulminea. Man mano che il CBD è sempre più riconosciuto, così come in molti altri Paesi dell’UE, sono comparsi sempre più prodotti derivati al CBD.

Dalle creme agli oli, e persino ai preservativi, le possibilità sono vaste. Ecco i motivi principali per cui si prevede che investire nel CBD sia un’attività redditizia:

1. Ogni giorno vengono fatte nuove scoperte sui benefici del CBD

Il cannabidiolo è stato studiato da esperti sin dagli anni 80. Grazie al suo potenziale per trattare molti tipi di disturbi, non sorprende che la ricerca sia avanzata a un ritmo rapido.

Ciò ha portato alla creazione di diversi prodotti e persino farmaci, come risultato delle conoscenze scientifiche che si sono ottenute dal composto.

Con l’aumento della domanda per questi prodotti, aumenta anche l’interesse a partecipare a questo mercato. Da qui, l’innovazione è solo una questione di tempo.

2. Le vendite al consumo sono in aumento

Quando si prendere in considerazione l’idea di investire nel CBD, è essenziale considerare il comportamento dei consumatori. Nel caso del CBD, le sue vendite non sono diminuite, anzi. Alla fine del 2018, le vendite erano aumentate a 238 milioni e si prevede che il mercato salirà a 20 miliardi in tutto il mondo entro il 2024. Con questo aumento, è più che probabile che i prezzi delle azioni continuino a salire.

3. Più industrie includono prodotti CBD

Il futuro di questo settore sembra promettente, soprattutto considerando che molti enormi settori in tutto il mondo stanno mostrando interesse nell’utilizzo di questo composto.

Attualmente, le aziende cosmetiche stanno ricercando il cannabidiolo per incorporarlo nei loro prodotti. Anche i marchi al dettaglio più affermati stanno trovando il modo di costruire linee di prodotti attorno al CBD.

Un esempio è il marchio di punta Sephora, che ha lanciato la sua gamma di prodotti per la cura della pelle con ingredienti CBD. Altri settori, come quello alimentare e delle bevande, hanno visto cambiamenti intermittenti nel mercato dell’olio di CBD.

Anche l’industria dell’abbigliamento ha partecipato alla frenesia del CBD, colossi come Nike hanno lanciato le sue scarpe realizzate con materiale di canapa.

4. Sponsorizzazioni di celebrità e linee di prodotti

L’ascesa alla fama del CBD può essere attribuita in parte al fatto che molte celebrità sono diventate rapidamente sostenitori del composto derivato dalla pianta. L’innegabile influenza che le star di alto livello hanno sul mercato è reale e molti di loro si sono uniti per sostenere il CBD.

Artisti come Kim Kardashian, Seth Rogen, Jennifer Aniston, Olivia Wilde e Whoopi Goldberg sono stati franchi su come il CBD li ha aiutati con i loro disturbi. Nel frattempo, celebrità come Mike Tyson, Dan Bilzerian e Rob Gronkowski hanno sviluppato le proprie linee di prodotti CBD, usando i loro nomi per vendere alle masse prodotti a base di canapa.

Questi sono i motivi per il quale l’idea di investire nel CBD potrebbe essere presa seriamente in considerazione, non resta che sollevare le tue conclusioni e fare la tua scelta finale.

È il momento migliore per investire nel CBD? Ecco i motivi per il quale l’idea di investire nel CBD potrebbe essere presa seriamente in considerazione in questo momento">
it_ITItaliano