Cultura & Società Esteri

Come si può evitare l’intossicazione da cannabis degli animali domestici? L'analisi di Colleen Dell, Erin Wasson, Kevin Cosford, esperti dell'University of Saskatchewan

Se vivi con un animale domestico, ci sono buone probabilità che tu lo consideri un membro della tua famiglia. È ben noto che gli animali da compagnia, che vanno da cani e gatti fino agli uccelli e ai roditori, possono avere un beneficio positivo sulla salute nelle nostre vite.

Quando la cannabis è stata legalizzata nelle parti degli Stati Uniti, ci sono stati aumenti sostanziali nelle visite legate alla marijuana negli ospedali per bambini e nelle chiamate ai centri antiveleni. Gli animali domestici sono altrettanto vulnerabili – proprio come i nostri membri della famiglia umana, gli animali domestici sono suscettibili di ammalarsi. Lavorando come ricercatore, veterinario e assistente sociale presso l’Università del Saskatchewan, ci siamo uniti per aiutare a prevenire lo stesso verificarsi di questo lato del confine in Canada.

L’ultima stima e i dati di acquisto mostrano che è stata acquistata una notevole quantità di cannabis ricreativa da quando è stata legalizzata nell’ottobre 2018. Accanto a una fornitura illegale disponibile, aumenta la possibilità di intossicazione da animale da cannabis. Inoltre, con la produzione e la vendita di cibi alla cannabis nell’ottobre 2019, il rischio di esposizione sarà ancora maggiore. Gli animali domestici possono anche essere esposti a cannabis medica. Presso l’Università di Saskatchewan stiamo studiando l’efficacia dei cani di servizio come supporto psichiatrico per i veterani a cui è stato diagnosticato un disturbo da stress post-traumatico (PTSD). Una grande percentuale di veterani con cui lavoriamo viene prescritta cannabis medica, e sappiamo di prima mano che i cani sono attratti da essa. Pianificare la sicurezza degli animali è fondamentale sia per il cane che per il veterano.

L’intossicazione si verifica in genere durante il consumo di cannabis ricreativa o medica, ma il fumo passivo può colpire anche gli animali. La durata dell’intossicazione da cannabis dipende da fattori quali la quantità consumata, il livello di concentrazione del tetraidrocannabinolo (THC) e la dimensione dell’animale domesticoSebbene considerato raro, in alcuni casi la tossicità della cannabis può essere fatale. Ciò è di particolare interesse per i cani a causa della loro notevole capacità di individuare odori interessanti e talvolta di ingerirne la fonte. Sappiamo anche che i cani sono più sensibili delle persone agli effetti psicotropi (che alterano la mente) del THCSeguire l’ABC della sicurezza della cannabis per gli animali domestici dovrebbe aiutare a mantenere tutti i membri della tua famiglia al sicuro. Ecco cosa ti serve sapere.

Conservazione appropriata: tutta la cannabis, i prodotti a base di cannabis e gli accessori devono essere conservati in modo sicuro e tenuti fuori dalla portata degli animali domestici. Questo include sottoprodotti come mozziconi di sigarette, scarafaggi o acqua di bong. Un caffè vuoto da 900 grammi può, con un piano sicuro, funzionare bene.

Siate consapevoli dei segni e dei sintomi di avvelenamento: negli animali domestici questo può presentarsi come movimento non coordinato, disturbi dell’equilibrio, disorientamento, iperattività, pupille dilatate, vocalizzazione, sbavature, variazioni di temperatura e ritmi della frequenza cardiaca e, eventualmente, perdita di urina.

In casi gravi possono verificarsi convulsioni, tremori e coma. È molto importante dire al veterinario se pensi che il tuo animale abbia consumato cannabis. Una rapida diagnosi può salvare la vita del tuo animale domestico e, eventualmente, i soldi sul conto del veterinario.

Cerca il supporto medico quando necessario: se il tuo animale domestico mostra segni di avvelenamento, è importante ottenere cure mediche immediate. Il tuo veterinario può aiutare a monitorare e regolare i segni vitali del tuo animale domestico e tenerlo al sicuro. Il veterinario curante effettuerà un piano di trattamento specifico in base alle attuali condizioni cliniche del paziente.

I segni di avvelenamento possono essere immediati o possono verificarsi ore dopo l’esposizione e possono essere di breve durata o durare per diversi giorni. Per una commissione di $ 50 USD, puoi anche contattare la linea di assistenza per i veleni animali.

Molte persone non sono consapevoli che sia i prodotti ricreativi che quelli medici a base di cannabis possono essere dannosi per i nostri animali domestici. Poiché la cannabis medica è prescritta, si pensa spesso che sia composta principalmente da CBD non-psicotropico (cannabidiolo), ma può contenere alti livelli di THC. È anche comune che i prodotti a base di cannabis medica siano in forme concentrate, come gli oli, e quindi potenzialmente più dannosi se ingeriti dagli animali domestici.

Anche gli animali domestici sono sempre più esposti ai prodotti a base di canapa, in particolare come rimedio per i disturbi degli animali domestici come il dolore e l’ansia. La canapa contiene un livello molto basso di THC, meno dello 0,3 per cento.

Sebbene ci sia un’abbondanza di storie su persone che lo usano per migliorare la salute del loro animale, è importante sapere che ci sono poche prove scientifiche. La Canadian Veterinary Medical Association osserva che l’uso di cannabis di qualsiasi tipo non è approvato per gli animali e potrebbe interagire con altri farmaci e avere effetti collaterali sconosciuti. C’è bisogno di ricerca in questo settore.

Come con qualsiasi membro della famiglia amato, conoscere i fatti è essenziale. Questo ci consente di fare scelte informate e comportarci in modo responsabile a nome dei nostri animali domestici. L’Università di Saskatchewan Peer Health ha guidato lo sviluppo di un contenitore Can Your Cannabis che delinea l’ABC della sicurezza della cannabis per animali domestici e persone. Questo è disponibile gratuitamente per studenti universitari e clienti del Western College of Veterinary Medicine. E se si verifica un incidente, dopo aver ricevuto l’assistenza medica la maggior parte dei cani si riprenderà. Seguire l’ABC della sicurezza della cannabis per gli animali domestici può aiutare a prevenire sofferenze inutili per tutti i membri della famiglia.

 

 

Traduzione e sintesi dell’articolo ‘How to keep your pets safe from marijuana poisoning’ di Colleen Dell, Erin Wasson, Kevin Cosford, esperti dell’University of Saskatchewan, per ‘The Conversation’

Come si può evitare l’intossicazione da cannabis degli animali domestici? L'analisi di Colleen Dell, Erin Wasson, Kevin Cosford, esperti dell'University of Saskatchewan ">