Economia Esteri

Borsa: canapa, tracollo per Canada, discesa per USA Borsino andamento principali titoli canapa industriale

Canada e USA chiudono questa settimana in profondo rosso. Il clima generale nell’ambito borsistico risente di volatilità ed un certo spirito depressivo, in special modo a casa della pressione sull’apparato produttivo da parte del Covid e per quel che riguarda lo scenario geopolitico a causa dei recenti attriti USA-Russia. Soprattutto per quel che riguarda la Borsa canadese, però, si verifica un vero tracollo nella seconda parte della curva borsistica settimanale, in controtendenza alla parte mediana dove sembrava fosse in risalita. Lieve chiusura negativa nel caso dell’altra Borsa canapa più rilevante a livello mondiale, ovvero la Borsa USA.

Indice Marijuana Canada 333.42

In data 19/3/2021 è

Negativo: -8,40

Costituenti: 14

Cambio: -2,46

Prezzo di apertura: 344.45

Volume Totale: 401.99 m

Il picco nell’andamento di decrescita del valore dei titoli produzione canapa e marijuana è

11 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 311,80

12 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 320,12

15 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 349.50

16 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 350.85

17 marzo 2021 ore 10.30 AM raggiunto 331.63

18 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 352.31

Indice Marijuana Stati Uniti 130.21

In data 19/3/2021

Negativo: -0.70

Costituenti: 26

Cambio: -0,53

Prezzo di apertura: 131.781

Volume Totale: 15.51

Il picco nell’andamento di decrescita del valore dei titoli produzione canapa e marijuana è

4 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 132,66

5 marzo 2021 ore 10.30 AM raggiunto 123.57

8 marzo 2021 ore 10.30 AM raggiunto 121.46

9 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 122.67

10 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 127.92

11 marzo 2021 ore 10,30 AM raggiunto 126,09

Andamento borsistico aggiornato in data 19 marzo 2021

Uno sguardo contestualizzato alla data del 19 marzo 2021. Lo scenario globale delle società che operano nella lavorazione, coltivazione, trattamento e commercializzazione di canapa e le novità di un mercato di settore in forte fermento. Innovazione tecnologica, scoperte, variazioni economico/finanziarie, nuove opportunità di crescita, nonostante la crisi del Coronavirus a livello mondiale.

I coltivatori della canapa dell’Arizona assistono a gravi perdite di raccolto a casa del Pythium nei campi irrigati a goccia      

Gli agricoltori dell’Arizona hanno scoperto a proprie spese che l’irrigazione a goccia potrebbe non essere la strada da percorrere per coltivare colture di canapa nel clima arido dello stato. Durante la stagione di crescita del 2020, l’85% delle piante di canapa irrigate a goccia nelle contee di Yuma e Graham ha mostrato sintomi di marciume della corona e delle radici, una malattia che porta all’ingiallimento e all’imbrunimento delle foglie, appassimento improvviso e morte delle piante. Gli agronomi dell’Università dell’Arizona hanno affermato che l’agente patogeno che causa la perdita dei raccolti è il Pythium aphanidermatum, comunemente noto come muffa acquatica, che prospera in ambienti umidi e può infettare la canapa in qualsiasi fase di crescita. La putrefazione della corona e delle radici sulla canapa si trova spesso in terreni pesanti con scarso drenaggio, in particolare nei climi caldi che utilizzano pacciame di plastica e irrigazione eccessiva. Secondo lo studio degli agronomi, l’infezione può essere ridotta al minimo assicurando che le colture vengano coltivate in terreni con un buon drenaggio, regolando l’irrigazione per prevenire la saturazione eccessiva e rimuovendo il pacciame per ridurre l’umidità del suolo.

L’azienda di coltivazione della cannabis GrowGeneration acquisisce un’azienda del settore cocco    

GrowGeneration Corp., una società di coltivazione di cannabis con sede a Denver, ha acquisito Char Coir, una società che produce substrato di coltivazione in fibra di cocco. I termini dell’acquisizione non sono stati divulgati, ma GrowGeneration ha dichiarato di prevedere un fatturato di 15 milioni di dollari all’anno dalle vendite del nuovo prodotto. Secondo Darren Lampert, CEO di GrowGeneration, l’azienda produttrice di colture sta cercando di aggiungere prodotti alla sua offerta a marchio del distributore. GrowGeneration gestisce 50 negozi di prodotti per la coltivazione in 12 stati e commercia sul Nasdaq come GRWG.

La Camera bassa del Parlamento del Messico approva la pietra miliare della canapa, la legge di legalizzazione MJ  

La Camera dei Deputati messicana ha approvato un disegno di legge per consentire le industrie regolamentate di marijuana e canapa. Ma la legge in sospeso ha ancora ostacoli da superare e potrebbero volerci anni prima che un’industria fiorente emerga. I legislatori della Camera bassa messicana hanno votato in gran parte a sostegno del disegno di legge, con 316 voti a favore e 129 contrari. Ci sono state 23 astensioni. Successivamente, il Senato deve rivedere e approvare le revisioni del disegno di legge prima che si rivolga al presidente Andres Manuel Lopez Obrador per la sua firma. Dopo l’emanazione della legge, il Messico si unirà al Canada e all’Uruguay come gli unici paesi a legalizzare un’industria della marijuana per uso adulto.Tuttavia, la portata del settore e le opportunità di business disponibili saranno ampiamente ridimensionate dalle normative a sostegno della legge. Tali regolamenti, ancora da sviluppare, in alcuni casi limiteranno le opportunità e apriranno la porta ad altri.

Moda o futuro? La popolarità del Delta-8 divide l’industria dell’estrazione della cannabis          

Un cannabinoide raro che imita gli effetti del delta-9 THC ma può essere facilmente prodotto dal CBD sta conquistando i titoli dei giornali e offrendo profitti impressionanti agli estrattori che combattono i prezzi in calo per altri estratti di canapa. Ma la popolarità del delta-8 THC sta facendo emergere forti divisioni nell’industria della cannabis, sia dal lato della canapa che da quello della marijuana. Alcuni dicono che il delta-8 offre una buona alternativa per i consumatori che cercano un ronzio inebriante ma non la debilitazione e l’ansia che possono derivare da alcuni prodotti THC altamente potenti. (Delta-8 è un isomero del delta-9 THC e sembra legarsi meno facilmente ai recettori dei cannabinoidi, producendo effetti più lievi.) Ma altri avvertono che delta-8 è semplicemente un knockoff della cosa reale promossa da estrattori senza scrupoli che cercano di scaricare il CBD in eccesso e vendere prodotti inebrianti in giurisdizioni senza accesso legale al delta-9 THC. E alcuni temono che la popolarità di delta-8 minacci di minare l’intera industria della canapa allarmando i politici che hanno approvato la canapa e i suoi estratti senza rendersi conto che alcuni di quegli estratti potrebbero far sballare la gente semplicemente seguendo le istruzioni ampiamente disponibili su YouTube. È una situazione in cui gli imprenditori della cannabis stanno discutendo se aderire al carrozzone delta-8 mentre è caldo o attenersi a cannabinoidi più comuni in cui lo stato legale è meglio compreso.

Grafico: i migliori canali di vendita del CBD nel 2020        

Nonostante la crescente penetrazione del CBD nella vendita al dettaglio tradizionale, il cannabinoide viene venduto principalmente online, una tendenza che si è intensificata durante la pandemia COVID-19. In un anno in cui i negozi fisici hanno chiuso a causa della pandemia, gli affari condotti online sono stati il ​​principale canale di vendita per i prodotti derivati ​​dalla canapa nel 2020. Secondo Nielsen Global Connect, circa il 66% di tutte le vendite di canapa è stato effettuato online, la maggior parte di queste vendite dirette al consumatore. Le attività specializzate come negozi di svapo, negozi di bellezza e negozi di prodotti naturali e naturali, sono stati il ​​successivo canale di vendita principale, comprendendo circa il 29% -31% di tutte le vendite. Un altro 3% -5% proveniva dai principali negozi di beni di consumo confezionati.

Dati tratti da

 https://www.dailymarijuanaobserver.com/

Marijuana Investments Data base

https://www.dailymarijuanaobserver.com/marijuana-stock-database

Borsa: canapa, tracollo per Canada, discesa per USA Borsino andamento principali titoli canapa industriale">
it_ITItaliano